John Lurie

John Lurie emerge sulla scena artistica nella primavera del 2004, grazie alla sua prima mostra personale alla Anton Kern Gallery a New York. I dipinti di John Lurie danno vita ad un universo immaginario e fantastico. I suoi acquerelli su carta brillano di una bellezza inquietante. Il suo universo è popolato da animali antropomorfi e figure solitarie, immerse in un contesto ridondante e seducente. I titoli delle opere sono come ritornelli, spesso provocatori, che si affiancano perfettamente al mondo descritto dall’artista nelle sue opere. I suoi paesaggi così come le creature che popolano la sua immaginazione, non sono mai quello che sembrano al primo sguardo. Le tonalità acide sembrano essere in contrasto con l’atmosfera immaginaria e noir-­esque dei suoi acquerelli; in realtà questi sono un element fondamentale della tecnica dell’artista. Questo percorso artistico risulta in una totale libertà di espressione che trasferisce l’immaginazione dell’artista direttamente sulla carta: il risultato finale è facilmente riconducibile all’artista e la sua tecnica inconfondibile. Nell’universo di Lurie, l’eleganza può trasformarsi in grottesco, e le stesse ambientazioni non appaiono mai rassicuranti, né per i suoi abitanti che per lo spettatore. Negli ultimi dieci anni il lavoro dell’artista è entrato a far parte di collezioni private e pubbliche ed è stato esibito da importanti Gallerie e Istituzioni d’Arte, quali Moma PS1, Musee Des Beaux Arts, Musee d’Art Moderne Grand-­Duc Jean in Lussemburgo, e all’interno del Watari Museum of Contemporary Art a Tokyo, che dedicò l’intero museo all’esibizione dell’artista nel 2010. Il lavoro di John Lurie è stato acquisito dal Wadsorth Athenaeum in Connecticut e il Museo d’Arte Moderna a New York come parte delle loro collezioni private. Prima di dedicarsi alla pittura, John Lurie era a capo della band The Lounge Lizard, che ha prodotto musica per oltre 20 anni. Con la sua band, John Lurie ha pubblicato 22 albums e composto colonne sonore per registi del calibro di Jim Jarmusch, David Dobkin, Steve Buscemi e per il film Get Shorty diretto da Barry Sonnenfeld, nominato ai Grammy Award. John Lurie ha scritto, diretto e recitato nella serie televisiva “Fishing With John”, e recitato alcuni camei in alcuni film cult del regista Jim Jarmusch. John Lurie ha pubblicato due Libri, Learn To Draw, una raccolta di disegni in bianco e nero, e più recentemente A Fine Example Of Art, un libro interamente a colori composti da oltre 80 riproduzioni. L’artista è nato nel 1952 a Minneapolis, e attualmente vive e lavora tra New York e i Caraibi.
Mostre personali recenti:
2016
M77 Gallery, Milano, IT
2015
Zacheta National Gallery Of Art, Varsavia, PL
2014
Carvin-­Morris Gallery, NY, USA
2013  

Drawing 2013, Amsterdam, NL
2012
Galerie Martin Mertens, Berlino, DE
2011
The University Of The Arts, Philadelphia, USA
2010
Gallery Brown, (Print show), Los Angeles, CA, USA
Watari Contemporary Museum Of Art, Tokyo, JP
2009
Frederick and Freiser Gallery, NY, USA
Galerie Sho Contemporary Art, Tokyo, JP
2008
Mudam Museum, Luxembourg, LU
Next Art Fair c/o Merchandise Mart, (esposto da Galerie Gabriel Rolt), Chicago, USA
Art Basel, (esposto da Galerie Gabriel Rolt),Switzerland, CH
2007
Le Musée d’Art Contemporaine, Montréal, CDN
The Scottsdale Museum of Contemporary Art, Scottsdale-­Arizona, USA
2006
Galerie Lelong, Zurigo, CH
The Armory Show, (esposto da Galerie Gabriel Rolt), NY, USA
KunstRai Art Fair, Amsterdam, NL
P.S.1 Contemporary Arts Center, NY, USA
Art Basel, (esposto da Galerie Daniel Blau), Switzerland, CH
2005
Roebling Hall, ­NY, USA
The Armory Show, (esposto da Galerie Daniel Blau), NY, USA
Art Basel, (esposto da Galerie Daniel Blau), Switzerland, USA
Galerie Daniel Blau, Munich, DE
2004
Anton Kern Gallery, NY, USA