Giovanni Frangi

Giovanni Frangi nasce a Milano, dove attualmente vive e lavora. Dopo una serie di mostre collettive, nel 1983 l’artista inaugura la sua prima mostra personale alla Galleria La Bussola di Torino. In seguito al suo debutto, l’artista attira l’attenzione di numerosi critici, poeti e scrittori, che contribuiscono ai suoi cataloghi con testi e prose, tra il 1986 e il 1997.
Gli anni a seguire vedono le opere di Giovanni Frangi esibite su scala internazionale, in città quali Berna, Barcellona, New Orleans, Losanna, Hong Kong e Los Angeles. L’artista esplora il potere e l’azione del colore e della luce all’interno di paesaggi naturali lungo il trascorrere delle stagioni. Il primo periodo della carriera dell’artista fu profondamente legato all’espressionismo nord-­europeo, insieme alla ricerca tipica del periodo post-­impressionista. Lo studio della realtà è ciò che attrae l’artista maggiormente, portandolo ad una continua esplorazione di questa. Il lavoro di Giovanni Frangi va oltre il problema della figurazione, confidando nella propria visione personale che permette all’artista di scoprire una realtà originale e di rappresentarla senza dover fare riferimento ad un realismo assoluto. Giovanni Frangi raggiunge piena padronanza dei suoi soggetti quando questi vengono spogliati del loro realismo intrinseco e trasformati in rappresentazioni liriche della quotidianità. Nel maggio del 2015 M77 Gallery ospita una mostra personale di Giovanni Frangi, La Legge della Giungla, la prima dopo parecchi anni di assenza dell’artista dalla sua città natale. La mostra si compone di 24 opere di larga scala, all’interno delle quali l’artista ricrea un’atmosfera primitiva, quasi arcaica, dominata dalla natura assoluta e tropicale. Il suo lavoro è la rappresentazione di una realtà dimenticata, spesso in conflitto con il mondo attuale.

Mostre personali recenti:          

2016
Uso Di Mare, CAMec, La Spezia, IT
Settembre, Istituto Centrale per la Grafica, Palazzo Poli, Roma, IT
2015
La Legge della Giungla, M77 Gallery, Milano, IT
2014
Lotteria Farnese, Museo Nazionale Archeologico, Napoli, IT
Chiesa di Santa Gianna Beretta Molla, installazione site-specific, Trezzano sul Naviglio, IT
Alles ist Blatt, Orto Botanico, Padova, IT
Mollate le vele. Uno stendardo per Jonas, Museo MAXXI, Roma, IT
Paradisi artificiali, Galerie Raphael 12, Francoforte, DE
River. Esperimento domestico, Ferrarin Arte, Legnano, IT
2013
Sheherazade, Museo Nazionale di San Matteo, Pisa, IT
Pasadena, Galleria Antologica, Monza, IT
Pasadena, Galerie Raphael 12, Francoforte, DE
Pasadena, Antonella Cattani Contemporary Art, Bolzano, IT
Pasadena, Gamud, Udine, IT
2012
Il rosso e il nero, Galerie du Nord, European Parliament, Strasburgo, BE
Mappe, Villa Morosini, Polesella, IT
2011
Albatros, Galleria Civica Arte Contemporanea Montevergini, Siracusa, IT
Straziante, meravigliosa bellezza del creato, Villa Manin, Passariano di Codroipo, Udine, IT
La règle du jeu. Atto secondo. Dieci giardini, Museo Diocesano, Milano, IT

Mostre collettive recenti:                   

2007
Italy 1980. Tendencies of contemporary Arts, National Museum of Fine Arts, Hanoi, Vietnam
2006
Figuralmente, Mestna Galerija, Ljubljana, SLO

Aspetti dell’ incisione contemporanea europea, Galleria Regionale, Gradisca di Isonzo, IT
Senza Famiglia, La Società Promotrice delle Belle Arti, Torino, IT
2005
Il Paesaggio italiano contemporaneo, Palazzo Ducale, Gubbio, IT
Senza Trucco, Box Art, Verona, IT
Senza Dubbio, Trissino, Vicenza, IT
2004
Arte contemporanea in Lombardia. Generazione anni ’50, Museo d’arte moderna, Gazoldo degli Ippoliti, IT
Terza Triennale d’arte sacra contemporanea. Exempla 1949-­1978, Seminario Arcivescovile, Lecce, IT
Scandaglio. Rassegna dei vincitori del Premio Morlotti -­ Imbersago, Comune, Imbersago, Lecco, IT
Arte per immagini. Da De Chirico a Lopez García, Museo C. Barbella, Chieti, IT
54esima Rassegna internazionale d’arte G.B. Salvi, Sassoferrato , IT
Lo sguardo italiano. Ventidue artisti per Bufalino, Fondazione Gesualdo Bufalino, Comiso, IT
Scarica CV completo